MULTIMEDIA GALLERY

 



Salute: protesi seno, arriva il registro obbligatorio

 

Manca il voto della Camera e poi il testo che istituisce il registro obbligatorio delle protesi al seno sarà legge dello Stato. Il via libera con voto unanime della Commissione Sanità del Senato spiana la strada al disegno di legge (2515 al Senato) che obbligherà i chirurghi plastici a comunicare al ministero della Salute i dati relativi all’impianto di protesi mammarie. Approvata anche la norma che vieta gli interventi al di sotto dei 18 se non per problemi di salute e con una limitazione a quelli estetici. Il voto unanime ha sancito il nuovo orientamento del Parlamento nei confronti del problema esploso drammaticamente dopo il caso della protesi della francese Pip, costruite con un silicone di scarsa qualità e per questo sottoposte a censimento nelle scorse settimane da parte del ministero. Il testo ha introdotto alcune modifiche e per questo sarà necessario l’ultima approvazione da parte della Camera.