Mamma obesa in gravidanza, figli in età adulta a rischio di sovrappeso

Mamma obesa in gravidanza, figli in età adulta a rischio di sovrappeso

Lo studio è stato condotto presso l'Università' di Gerusalemme, in collaborazione con la University of Washington a Seattle.

Se la mamma è in sovrappeso durante la gravidanza, la salute dei figli, una volta adulti, potrebbe essere minata da obesità, glicemia, ipertensione e colesterolo. Uno studio condotto presso l'Università' di Gerusalemme, in collaborazione con la University of Washington a Seattle. Coordinato da Hagit Hochne ha coinvolto 1.400 persone di 32 anni che erano nati da donne in sovrappeso in gravidanza. Se la mamma era aumentata 14 chili o più anche i figli erano in sovrappeso, mentre per meno di 9 chili non c'era problema. Anche i parametri della larghezza dei fianchi, del colesterolo, dell'ipertensione e della glicemia erano alterati in questi figli. Certo, le donne in sovrappeso fanno figli in sovrappeso, e forse anche le abitudini alimentari familiari contano, e forse anche la predisposizione genetica magari gioca un ruolo.

E' alquanto facile somigliare ai propri genitori. Inoltre da tempo i 9 chili sono stati aboliti, perché nascevano troppi bambini sottopeso, e modernamente ci si riferisce all'altezza della madre.

Per una donna di un metro e cinquanta 9 chili vanno benissimo, ma va da sé che se la madre è alta un metro e settantacinque, i 14 chili deprecati dallo studio saranno molto più plausibili.

Certo, l'obesità è fattore di rischio per malattie nella madre, malattie nel bambino, e con il tempo, se i figli di queste madri non imparano a mangiare pesce verdura e frutta si ammalano anche loro.

Dieta sana, quindi, che non significa stare a stecchetto ma mangiare giusto, movimento, e un occhio alla bilancia. Per le madri, e per i figli.

27 GIUGNO  2012

Fonte:Vitadidonna.it